Storia

  • La storia

    Un mestiere attraverso le generazioni

    • Dal 1919

    • La nostra famiglia opera nel settore del legno dagli inizi del ‘900.

      I coniugi Giuseppe Uderzo e Angela Dal Zotto con i loro sette figli Pietro, Silvio, Ettore, Arduino, Umberto, Maria e Lucia, vivevano con l’unico sostentamento proveniente dal lavoro del capo famiglia, artigiano falegname, chiamato frequentemente dai nobili di Vicenza a riparare mobili e quant’altro nei loro palazzi; lavoro nel quale lo seguivano e lo aiutavano i figli.

      Queste operazioni venivano retribuite con prodotti provenienti dalle loro campagne e fattorie.


    • Piovene

    • I nonni nacquero a Cresole di Caldogno, nella periferia di Vicenza, zona chiamata “Siberia” per la povertà che vi regnava, e vi abitarono finchè, allo scoppiare del primo conflitto mondiale, furono chiamati alle armi.

      Al loro ritorno, tutti e cinque si riunirono con le due sorelle sfollate a Piovene Rocchette, luogo dove tutt’ora risiediamo. Il secondogenito Silvio, fu l’unico fratello a staccarsi dal gruppo per espatriare in Francia a costruire violini.

      Da questo ceppo familiare nacque Albert, dotato di una particolare attitudine al disegno. Dalla sua matita nacquero Asterix e Obelix, fumetti dalla grande fama.. che hanno portato il nome UDERZO vicino alla celebrità.


    • F.lli Uderzo

    • flli-uderzo-1-small


      Arduino, Ettore e Umberto diedero origine alla ditta “Fratelli Uderzo” e costruirono tutto ciò che con il legno poteva essere creato: dai serramenti ai mobili, ai telaini per avvolgere i tessuti, alle navette per telai.

      flli-uderzo-2-small



    • Arduino

    • L’azienda si specializzò in seguito nella costruzione di serramenti e pavimenti.
      A questi ultimi Arduino dedicò una particolare attenzione portando l’azienda a traguardi invidiabili.
      Per la sua inventiva, laboriosità e rettitudine, oltre ad esser stato insignito del titolo onorifico di “Cavaliere alla Stella al Merito” e aver fatto parte del direttivo dell’ Associazione Industriali della Provincia di Vicenza, fu ritenuto meritevole e idoneo ad entrare a far parte dell’aristocrazia del lavoro.


    • Lo stemma

    • Picture 001

      Lo stemma disegnatogli è costituito da:

      • uno scudo d’argento (metallo prezioso, ma non tra i più nobili) che racchiude una torre (simbolo di forza e operosità) e una quercia (emblema del prodotto trattato);
      • l’elmo di un guerriero proposto di trequarti , piuttosto che di profilo o di fronte.

      Il tutto è indice di nobiltà conferita, non di nascita.


    • Oggi

    • Al passo con i tempi, portando con noi la tradizione dei mastri artigiani.